Mosca: “La Lega è solida intorno al suo leader”


Mosca: “La Lega è solida intorno al suo leader. Forza Italia? Ci dica con chi vuole governare”

“Nella giornata di oggi si è svolto a Parma il Congresso Federale della Lega che ha visto il dibattito e il confronto tra i militanti e i vari congressisti che si sono succeduti sul palco. L’apice dell’appuntamento – spiega il segretario provinciale di Lega Nord, Michele Mosca – sono stati gli interventi di Gianni Fava, sconfitto alle primarie, che ha dichiarato di accettare il risultato e di ricominciare a lavorare per il Movimento seguendo la linea del Segretario riconfermato ma rivendicando il diritto di far sentire la propria voce all’interno del Consiglio Federale e dello stesso Matteo Salvini, vincitore indiscusso, che ha tracciato la linea per i prossimi tre anni.

La Lega è una ed una sola – sottolinea Mosca – solida intorno al suo leader e non ha cambiato la linea che da sempre ispira le nostre battaglie, esiste ancora la questione settentrionale, il tema dell’identità che i popoli del nord rivendicano, la battaglia sull’immigrazione e la volontà di arrivare ad un vero federalismo che permetta alla Padania di trattenere sul territorio il residuo fiscale che oggi viene sperperato a Roma. La linea del Movimento, per attuare la politica che ci contraddistingue è quella di dare attenzione ai temi del sud, lo stesso Salvini ha indicato come aiutare il sud e renderlo competitivo, libero dalle mafie e dagli sprechi di denaro sia il modo per lavorare al meglio per il nord, meno risorse vengono drenate in assistenzialismo e più benefici avranno le regioni settentrionali. Il primo grosso problema che il Paese deve affrontare è il lavoro, non attraverso il reddito di cittadinanza che finanzia chi un lavoro non ce l’ha e inevitabilmente vedrà gli extracomunitari primeggiare in questa classifica ma ad esempio applicando delle tariffe minime salariali in modo che vi sia pari trattamento tra tutti i lavoratori e non si crei una corsa al ribasso che inevitabilmente esclude una grande fetta dei cittadini, oppure attraverso l’aumento della tassazione a quegli imprenditori che senza motivo assumono lavoratori stranieri anziché italiani. Salvini ha auspicato che si vada presto al voto con una legge chiara che permetta al vincitore di governare ed ha richiesto chiarezza a Forza Italia: “ci dicano se vogliono governare con il PD oppure con noi, noi abbiamo le idee chiare, loro forse un po’ meno”, intanto, in autunno verranno celebrati i referendum consultivi in Veneto e Lombardia per ottenere più autonomia dallo Stato Centrale, questa sarà una battaglia fondamentale per la Lega. Proprio in questa settimana è stata calendarizzata la proposta di legge anche in Consiglio Regionale del Piemonte, auspico pertanto che venga approvata in tempi brevi ed anche i piemontesi quanto prima possano esprimersi sull’autonomia della nostra regione, da Biella erano presenti una quindicina di militanti che hanno seguito i lavori congressuali”.

Fonte: newsbiella.it

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *